Cina. HKTDC Hong Kong chiama Sicilia. E sullo sfondo, l’accordo con Veronafiere

Cina. HKTDC Hong Kong chiama Sicilia. E sullo sfondo, l’accordo con Veronafiere
18 Maggio 2016 Francesco Pensovecchio

Manifestazione di interesse da parte dell’HKTDC Hong Kong Trade Development Council, l’ente fieristico della città cinese, verso i vini siciliani. Giovedì scorso, Johnny Wan, Direttore Exhibitions Market Development Hktdc (sinistra) e Alessio Pulsinelli, Marketing Manager, hanno incontrato il direttore di Assovini Sicilia, Giuseppe Longo. Le poche presenze siciliane nelle precedenti edizioni della fiera (7) di Hong Kong non è passata inosservata. Da qui l’incontro con Assovini Sicilia allo scopo di implementare la rappresentatività isolana nel corso della prossima manifestazione. L’Hong Kong International Wine & Spirit Fair 2016 è in programma dal 9 al 12 novembre 2016.
E sullo sfondo arriva una notizia da “Wine2Wine”, il forum BtoB di Vinitaly-Veronafiere, secondo la quale è appena stato firmato un memorandum tra Veronafiere (Vinitaly International) e HKTDC secondo cui sarà possibile l’accesso diretto ai fondi OCM promozione. Il memorandum di intesa è firmato da Veronafiere con l’Hong Kong Trade Development Council (www.hktdc.com), alla presenza di Johnny Wan, Direttore Exhibitions Market Development Hktdc, Gianluca Mirante, Direttore Italia Hktdc, Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International e Giovanni Mantovani, dg Veronafiere.

L’altra novità è dedicata ai produttori che intendono prendere parte alla manifestazione e che potranno partecipare da quest’anno a Vinitaly Hong Kong anche tramite l’acquisto di pacchetti ad hoc che prevedono l’opportunità di ottenere i fondi Ocm direttamente tramite Vinitaly International.

Secondo il memorandum siglato, Vinitaly Hong Kong rappresenterà l’unica area Italia, in collaborazione con ICE, come vero aggregatore di cantine italiane. Le zone interattive adibite a “wine2wine Asia” verranno convertite in tasting room e Lounge, per dare spazio alla missione educativa della Vinitaly International Academy, e ad una zona networking dove poter assaggiare anche altri prodotti della gastronomia italiana. Nell’ultima edizione curata da Veronafiere con Vinitaly International, è stato registrato il record di presenze con più di 1.000 metri quadrati di area espositiva con oltre 150 produttori di vino, di cui 135 italiani, e più di 800 etichette in degustazione (www.vinitalyinternational.com).

fonti: winenews

Nella foto, da sinistra, Alessio PulsinelliGiuseppe LongoJohnny Wan