Torna Cantine aperte: le iniziative degli associati Assovini Sicilia

Torna Cantine aperte: le iniziative degli associati Assovini Sicilia

Per la 31esima edizione di Cantine Aperte, Firriato celebra un terroir d’elezione con tour tra i vigneti e cinque percorsi enoturistici dedicati “al bere bene e al bere insieme”. L’appuntamento è per domenica 26 maggio, nell’incantevole tenuta alle pendici dell’Etna.

Wine Tasting, eccellenze gastronomiche, musica ed emozioni tra i filari per il primo appuntamento dell’anno, promosso dal Movimento Turismo del Vino. Tutto è pronto per Cantine Aperte 2024, in calendario domenica 26 maggio.

Firriato Cavanera Etnea, offre  Wine Experience unica. Una giornata all’insegna del del “bere bene e del bere insieme” e della cultura enogastronomica tra i vigneti della DOC Etna coltivati su splendidi terrazzamenti sul versante Nord-Est del Vulcano attivo più alto d’Europa, a circa 600 metri sul livello del mare. Un viaggio enosensoriale alla scoperta del caleidoscopico mondo vitivinicolo di Firriato, una delle prime aziende ad aver scommesso sulle virtù dell’Etna, autentico laboratorio enologico senza tempo.

Durante questa speciale giornata i winelover avranno la possibilità di accedere a luoghi magici e rari, come l’antico palmento settecentesco custodito all’interno del Resort, o la parcella di vigneto franco di piede costituito da piante con un’età media certificata di oltre 150 anni, vere e proprie sculture forgiate dal tempo e testimoni di una tradizione vitivinicola antichissima.

Saranno 5 i percorsi di degustazione creati ad hoc per i winelover e descritti sul sito di Firriato: Lavico, Aperitivo Cantine Aperte Edition, Palmento, Ripiddu, Mongibello.

“Cantine Aperte è l’occasione perfetta per celebrare il valore enologico e produttivo dell’Etna in una cornice di pura convivialità – ha dichiarato Irene Di Gaetano, Presidente di Firriato, che poi ha aggiunto – e soprattutto siamo pronti ad aprire le porte della nostra tenuta etnea e ad accogliere i nostri winelover per vivere insieme a loro un’esperienza indimenticabile, celebrando lo splendore della nostra Sicilia”.Occhi che corrono tra cielo e terra, vini da amare al primo sorso, in un dialogo suadente con il territorio, la cultura, l’enogastronomia: questo e molto altro vi aspetta domenica 26 maggio presso il Cavanera Etnea Resort & Wine Experience.

In occasione delle Cantine aperte a Marsala, il prossimo 26 Maggio, Pellegrino aprirà le proprie cantine per una giornata all’insegna del buon bere. Gli amanti del vino e delle atmosfere vintage avranno l’opportunità di immergersi in un’esperienza unica nelle suggestive Cantine Pellegrino, tra vinili, oggettistica second hand e workshop creativi.

Domenica 26 maggio, a pochi chilometri dal borgo Medievale di Erice, Casa Vinicola Fazio è pronta ad accogliere il grande pubblico per la prima, storica, partecipazione a Cantine Aperte. Una 31esima edizione sotto il segno della condivisione, scandita da itinerari di visita, tour in vigna ed eno-gastronomia di qualità, immersi in uno scenario d’incanto che racchiude in sé la vera anima della Sicilia.

Prima tappa di giornata sarà il murales “Soffio Aereo su Fulgatore”. L’opera, realizzata dal pittore e artista di fama internazionale Nicola Pucci e scelta per impreziosire gli esterni della cantina, rappresenta un tributo alle future generazioni, da sempre al centro delle attenzioni dell’azienda ericina. Winelover ed enoturisti proseguiranno il loro viaggio nel vigneto sperimentale dove sono state impiantate – con il patrocinio dell’Istituto Vite e Vino della Regione Siciliana – le cosiddette varietà reliquia, rivalutate oggi attraverso specifici progetti di ricerca. Infine, dopo una sosta nell’area imbottigliamento, ci si fermerà nella Sala Barrique per conoscere nel dettaglio i processi di selezione dei legni e del vino in affinamento.

Accanto alla scoperta dei segreti dell’arte della viticoltura di Casa Vinicola Fazio, spazio poi alle proposte di abbinamento cibo-vino, in grado di valorizzare a pieno le tipicità del trapanese. In collaborazione con la Locanda del Gusto, celebre ristorante del Palermitano gestito da Daniela Sclafani, verrà infatti allestito un vero e proprio “villaggio del gusto”, con differenti percorsi tematici disponibili negli spazi adiacenti l’ingresso della Tenuta di Fulgatore: dall’angolo dei fritti accostati agli spumanti Metodo Charmat a quello della pasta abbinata ai bianchi aromatici, fino al corner delle carni, rigorosamente cotte alla brace, affiancate dai grandi rossi dell’azienda. Dulcis in fundo le specialità dolciarie dell’agro di Trapani insieme ai vini da dessert, Zy Passito e lo storico Petali Moscato Bianco.

Per il nostro primo Cantine Aperte abbiamo pensato ad una proposta variegata, nel segno della tipica ospitalità siciliana, in grado di coniugare arte, cultura, cibo e vino di qualità – sottolinea Lilly Fazio, amministratore unico di Casa Vinicola Fazio – Degustare le nostre etichette e vivere l’Universo Fazio attraverso l’esperienza diretta costituisce una grande opportunità per comunicare senza filtri la nostra visione enologica”.

Quella di Cantine Aperte sarà dunque la giusta occasione per conoscere i paesaggi, i sapori e le produzioni tipiche della DOC Erice, condividendo un buon calice di vino e ballando sino all’imbrunire sulle melodie di Elena Adragna e Rubina, accompagnate da Alberto Anguzza, celebre trombettista trapanese che, con il passare delle ore, cederanno il passo ai ritmi incalzanti del dj set. Tra i partner dell’evento, Fontalba per il servizio acqua e Dorian Gray Trapani – The House of drink & food, con il titolare Fabrizio Orfeo che si occuperà della direzione artistica.

Come da tradizione, anche quest’anno Donnafugata partecipa a Cantine Aperte, l’evento indetto dal Movimento Turismo del Vino all’insegna del bere bene. Dalle cantine storiche di Marsala, alle tenute di Etna e Vittoria: l’appuntamento è per domenica 26 maggio, dalle 11.30 alle 17.30, con un esclusivo programma di tour, ricercate degustazioni cibo-vino con ingredienti a Km0 e speciali masterclass. Sarà un giorno di festa a tu per tu con la natura, un’occasione per dar voce a produzioni di pregio e a buone pratiche in tema di sostenibilità, in un’atmosfera conviviale e allietata dalla musica.

Protagonisti di un nuovo viaggio multisensoriale alcune delle etichette più rappresentative di Donnafugata, tra le quali il delicato rosato Rosa 2023 Donnafugata e Dolce & Gabbana Magnum, l’elegante Nero d’Avola di Vittoria Contesa dei Venti 2021, l’avvolgente Etna Bianco Sul Vulcano 2018 Magnum, fino ai figli della viticoltura eroica di Pantelleria: il dolce Kabir 2022, l’iconico Ben Rye 2022, e naturalmente il Lighea.

Prodotto da uve Zibibbo, si tratta di un bianco aromatico che con la vendemmia 2023 conferma l’impegno aziendale sulla sostenibilità, adottando la bottiglia Cento per Cento Sicilia, più leggera e prodotta sull’isola da vetro riciclato in Sicilia, e del tappo Nomacorc Ocean ottenuto riciclando plastica raccolta nelle zone costiere.

Cantine Aperte farà da cornice a una selezione di vini in abbinamento allo street food. Assaggi e tour ispireranno pensieri che i winelover potranno poi mettere nero su bianco sugli appositi totem, o condividere direttamente sui canali social, con il tag @Donnafugatawine e #DonnafugataExperience: un momento coinvolgente per rendere indelebile l’esperienza nel mondo di Donnafugata.

Tra un calice e l’altro, Donnafugata propone inoltre una masterclass inedita, Chiarandà: grandi formati per grandi annate, dedicata a questo chardonnay dall’incredibile longevità, con l’assaggio delle vendemmie 2007, 2010 e 2021 in formato Magnum. Esperti e appassionati potranno seguire la sessione di approfondimento in cinque orari diversi.

Nella tenuta di Randazzo, immersa nel Parco dell’Etna, viene proposta la visita del vigneto, alla scoperta della viticoltura di montagna che dà vita a vini dalla personalità sorprendente. I segreti del fare sartoriale dell’azienda verranno raccontati anche in località di Acate, straordinario territorio tra l’altopiano ibleo ed il mare, dove nascono rossi dall’anima floreale. Memorie olfattive ed emozioni visive si condensano nei giardini coltivati in entrambe le tenute, fedele riflesso dei valori della sostenibilità ambientale.

A Marsala il tour comincia nelle cantine storiche di famiglia che conservano l’impianto tipico del baglio mediterraneo; prevista infine una tappa d’eccezione nella splendida barricaia sotterranea. A Marsala, una visita può certamente meritare anche il Museo del Vino appena inaugurato all’interno del suggestivo Palazzo Fici in Via XI Maggio 32 (dalle ore 10 alle 18).

Una wine experience a tutto tondo, infine, anche nelle tenute di Contessa Entellina e di Pantelleria; sull’isola del vento si apre ufficialmente la stagione dell’enoturismo.

Tenuta dell’Etna

Nella Tenuta di Randazzo, immersa nel suggestivo Parco dell’Etna, il programma inizia con la visita del vigneto dove scoprire le buone pratiche per sostenibilità ambientale. Sarà presentata la viticoltura di montagna che dà vita a vini dalla personalità unica e poi la passeggiata farà tappa anche in una porzione di bosco con la sua sorprendente ricchezza di erbe spontanee, per arrivare infine in cantina, alla scoperta dei segreti della vinificazione.

In abbinamento allo street food del territorio, segue il walk-around tasting di una speciale selezione di vini: Rosa 2023 Magnum, Sul Vulcano 2018 Magnum Etna Bianco, Lighea 2023 Zibibbo, Contesa dei Venti 2021 Nero ‘Avola di Vittoria, Sul Vulcano 2021 Etna Rosso, Marchesa 2018 Magnum Etna Rosso, Kabir 2022 Moscato di Pantelleria, Ben Ryè 2022 Passito di Pantelleria.

Tenuta di Vittoria

Nella Tenuta di Vittoria, in località di Acate, il programma inizia con la visita del vigneto dove scoprire le buone pratiche per la sostenibilità ambientale. Sarà presentata la viticoltura di questo splendido territorio, tra l’altopiano ibleo ed il mare, che dà vita a vini dalla personalità floreale. Dopo la tappa al “verziere” con le sue vasche di erbe aromatiche siciliane, la visita si conclude nell’avveniristica cantina, alla scoperta dei segreti della vinificazione.

In abbinamento allo street food del territorio, segue il walk-around tasting di una speciale selezione di vini: Rosa 2023 Magnum, Sul Vulcano 2018 Magnum Etna Bianco, Lighea 2023 Zibibbo, Bell’Assai 2022 Frappato di Vittoria, Floramundi 2022 Cerasuolo di Vittoria, Contesa dei Venti 2021 Nero ‘Avola di Vittoria, Kabir 2022 Moscato di Pantelleria, Ben Ryè 2022 Passito di Pantelleria.

Marsala – Etna – Vittoria: già incluso nel prezzo, vi è la possibilità di prenotare – direttamente in cantina – la partecipazione alla masterclass “Chiarandà: grandi formati per grandi annate” che prevede la degustazione del Chiarandà magnum del 2007, 2010 e 2021 – che si terrà ai seguenti orari: 12:30, 13:30, 14:30, 15:30, 16:30.

L’atmosfera di Cantine Aperte sarà come sempre conviviale, allietata dalla musica e divertente anche per le famiglie con bambini, grazie all’animazione per i più piccoli.

Visite guidate, degustazioni itineranti e masterclass: anche Florio si prepara per Cantine Aperte. Una giornata all’insegna della convivialità per toccare con mano paesaggi, sapori e i colori di Marsala sulle tracce degli eterni Leoni di Sicilia.

Le coste ventose di Lilibeo che un tempo hanno accolto mercanti e avventurieri, sono oggi la dimora di una delle realtà più importanti dell’isola, un faro nel panorama vitivinicolo italiano. Bellissime e silenziose, costruite in pietra di tufo da Vincenzo Florio nel 1833, le Cantine saranno teatro di un’esperienza unica tra il respiro del mare, legni di rovere e preziosi calici di un vino leggendario, il Marsala.

L’azienda aprirà le porte alle ore 11, con un tour sulle orme dei Florio, dinastia di una famiglia imprenditoriale di altissimo valore identitario per la Sicilia operosa e di successo che tra ottocento e novecento, seppe affermare nel mondo la Sicilia e l’eccellenza dei suoi prodotti, primo fra tutti il vino Marsala. Una storia da poter rivivere anche alle ore 12.30, alle 15.00 o alle 17.00. Gli appassionati potranno dunque stare in ascolto di echi lontani, di uno spaccato avvincente, ricco di personaggi carismatici che hanno intrecciato le loro esistenze alle vicende più significative del quel saper fare che rese la Sicilia conosciuta ed apprezzata a livello internazionale.

A seguire la degustazione del Marsala Superiore nelle sue declinazioni, in abbinamento a delizie dolci di Alaimo & Strazzeri, e le Sfumature del Marsala vergine accompagnato da finger di tonno dell’azienda San Pantaleo; entrambe le proposte di degustazione sono previste sia al mattino che nel pomeriggio.

Per il Florio Lunch bisognerà invece attendere le ore 13; i winelover, oltre ad ammirare l’architettura e il design della cantina, potranno rifarsi il palato con uno sfizioso buffet in abbinamento a Vino Florio, Marsala Vergine Riserva 2010 e Marsala Superiore dolce 2017.

“Florio è un luogo di memorie, riconoscimento, ospitalità, esperienza di scambio. – ha dichiarato Roberto Magnisi, Direttore di FlorioI nostri Marsala sono produzioni storiche, veri atti d’amore che non possiamo non condividere in un appuntamento come questo. Il 26 maggio sarà quindi un elogio a vini di grande tradizione culturale, orgoglio nazionale e internazionale della Sicilia, ma soprattutto sarà un giorno di festa da condividere con tutti in armonia”.

Ad arricchire il programma dell’ultima domenica di maggio, inoltre, Il Marsala DOC, arte liquida in movimento, la masterclass guidata dal Brand manager Florio con a seguito una visita straordinaria dell’Enoteca Storica; infine, cocktail Florio con musica dal vivo nella splendida terrazza sul mare per il Florio Sunset, a partire dalle ore 17.30.

Giunto alla sua 31esima edizione, l’evento è a numero limitato e la prenotazione è obbligatoria fino ad esaurimento posti.

Una giornata di festa immersi nel cuore della Doc di Monreale, tra passeggiate in vigna, masterclass e specialità gastronomiche locali. Domenica 26 maggio, in uno scenario d’incanto, Feudo Disisa torna ad abbracciare il grande pubblico per la 31esima edizione di Cantine Aperte, il consueto appuntamento promosso dal Movimento Turismo del Vino. Una seconda partecipazione nel segno della spensieratezza e della convivialità, per toccare con mano la filosofia produttiva di una storica realtà, che da oltre due secoli si impegna nella viticoltura di precisione.

Cantine Aperte non celebra solo la passione per il vino, ma anche il desiderio di scoprire i luoghi enologici più suggestivi della Penisola, condividendo racconti ed emozioni – sottolinea Mario Di Lorenzo, alla guida dell’azienda insieme al padre Renato –. Per questa 31esima edizione cercheremo di stupire i winelover con una proposta cucita su misura, assaporando il gusto di antiche tradizioni e godendo di un patrimonio di ricchezze uniche al mondo”.

Il viaggio di scoperta, tra storia e leggenda, nell’Universo Feudo Disisa verrà scandito da diverse esperienze. Alle ore 11.00 e alle ore 15.30 sarà possibile partecipare al tour in vigna, alla visita della cantina e dei luoghi di produzione, compresa la bottaia di famiglia dove affinano i pregiati Cru aziendali. Alle ore 12.00 e alle ore 16.30 sarà il turno delle masterclass con focus sul Perricone – tra i vitigni a bacca nera più rappresentativi della Doc Monreale – condotte dai sommelier AIS nella terrazza della Sala Degustazione. L’itinerario di visita proseguirà alle ore 13.00 con l’apertura dei banchi d’assaggio dove sarà possibile degustare una selezione di etichette della Linea Territoriali, Tesori e Cru, in abbinamento alla ricca offerta di eccellenze gastronomiche del territorio, accuratamente selezionate da Feudo Disisa. Dalle specialità artigianali di Forneria Messina di San Martino delle Scale (PA) ai formaggi della Latteria Serra di Terrasini (PA) accompagnati dalle diverse varietà di miele dell’Azienda Agricola Colonna Maria Cristinafino all’ampia offerta di salumi de Il Chiaramontano di Ragusa.

Infine, le olive, gli oli extravergine di oliva e gli oli aromatizzati di Feudo Disisa, accompagnati dal pane di Forneria Messina e, alle ore 17.15, lo step conclusivo di questa giornata en plein air: la degustazione dell’iconico Krysos, il vino dolce dell’azienda, vendemmia tardiva, in abbinamento ad una selezione di dessert a pasta secca della tradizione siciliana.

 

Cantine Aperte non celebra solo la passione per il vino, ma anche il desiderio di scoprire i luoghi enologici più suggestivi della Penisola, condividendo racconti ed emozioni – sottolinea Mario Di Lorenzo, alla guida dell’azienda insieme al padre Renato –. Per questa 31esima edizione cercheremo di stupire i winelover con una proposta cucita su misura, assaporando il gusto di antiche tradizioni e godendo di un patrimonio di ricchezze uniche al mondo”.

Il viaggio di scoperta, tra storia e leggenda, nell’universo Feudo Disisa verrà scandito da diverse esperienze. Alle ore 11.00 e alle ore 15.30 sarà possibile partecipare al tour in vigna, alla visita della cantina e dei luoghi di produzione, compresa la bottaia di famiglia dove affinano i pregiati Cru aziendali. Alle ore 12.00 e alle ore 16.30 sarà il turno delle masterclass con focus sul Perricone – tra i vitigni a bacca nera più rappresentativi della Doc Monreale – condotte dai sommelier AIS nella terrazza della Sala Degustazione. L’itinerario di visita proseguirà alle ore 13.00 con l’apertura dei banchi d’assaggio dove sarà possibile degustare una selezione di etichette della Linea Territoriali, Tesori e Cru, in abbinamento alla ricca offerta di eccellenze gastronomiche del territorio, accuratamente selezionate da Feudo Disisa. Dalle specialità artigianali di Forneria Messina di San Martino delle Scale (PA) ai formaggi della Latteria Serra di Terrasini (PA) accompagnati dalle diverse varietà di miele dell’Azienda Agricola Colonna Maria Cristina, fino all’ampia offerta di salumi de Il Chiaramontano di Ragusa.

Infine, le olive, gli oli extravergine di oliva e gli oli aromatizzati di Feudo Disisa, accompagnati dal pane di Forneria Messina e, alle ore 17.15, lo step conclusivo di questa giornata en plein air: la degustazione dell’iconico Krysos, il vino dolce dell’azienda, vendemmia tardiva, in abbinamento ad una selezione di dessert a pasta secca della tradizione siciliana.

Alessandro di Camporeale: 

  • visite guidate dei vigneti e della cantina di vinificazione (con assaggio finale a sorpresa!) esclusivamente su prenotazione, da effettuare online o in loco il giorno dell’evento; i posti sono disponibili fino ad esaurimento;
  • degustazione dei vini: Benedè Catarratto 2023, Donnatà Nero d’Avola 2021, Grillo Vigna di Mandranova 2023, Monreale Bianco Vigna di Mandranova 2022, MNRL Syrah Vigna di Mandranova 2019, Kaid Syrah 2021, Kaid Sauvignon 2023, Kaid
  • musica dal vivo con Totò OrlandoSono disponibili due diversi ticket di ingresso, acquistabili online:
  • Ticket Food & Wine >> € 35,00 comprende la visita guidata in cantina, pranzo con 4 coupon per ritirare 4 diverse portate, e la degustazione dei vini: Benedè Catarratto 2023, Donnatà Nero d’Avola 2021, Grillo Vigna di Mandranova 2023, Monreale Bianco Vigna di Mandranova 2022, MNRL Syrah Vigna di Mandranova 2019, Kaid Syrah 2021, Kaid Sauvignon 2023, Kaid Vendemmia Tardiva 2022.
  • Ticket acquistabili esclusivamente online al link >> https://bit.ly/CantineAperte_WineI bambini fino a 6 anni entrano gratis
  • Per i ragazzi dai 7 ai 17 anni è disponibile un ticket ridotto per il pranzo al costo di 18€ All’ingresso sarà richiesta una cauzione calice pari a € 5,00 (resi all’uscita al momento della restituzione del bicchiere) Info: 0924/37038 – enoturismo@alessandrodicamporeale.it. Wineshop aperto al pubblico dalle 12.00 alle 18.00

La famiglia Pollara di Principe di Corleone tornerà ad abbracciare il grande pubblico per un tour alla scoperta dei segreti dell’ “arte della vinificazione”. Visite guidate, passeggiate tra i filari, banchi d’assaggio e, ancora, eccellenze gastronomiche locali e intrattenimento musicale. Questi gli ingredienti di un’intera giornata en plein air nel segno della convivialità che prenderà il via con il San Loé 2018 di Principe di Corleone, una bollicina Metodo Classico ottenuta dalla vinificazione in bianco di uve Nerello Mascalese, con oltre 30 mesi di affinamento sui lieviti.  Alle ore 11:00 si proseguirà con una tappa in cantina e nella barricaia, dove affinano i pregiati rossi aziendali. “Siamo davvero orgogliosi di prendere parte alla 31esima edizione di Cantine Aperte – sottolinea Leoluca Pollara, responsabile marketing dell’azienda -. La Sicilia rappresenta una destinazione sempre più gradita, una terra unica in grado di evocare immagini indimenticabili grazie a un patrimonio enologico, culturale e naturalistico unico al mondo. Il vino ha la capacità di far innamorare, di unire i cuori delle persone e, soprattutto, di ispirare tutti coloro che sono alla ricerca di un’esperienza gustativa da ricordare”. Domenica 26 maggio i partecipanti avranno, dunque, l’opportunità di conoscere le etichette più rappresentative, quelle cha hanno fatto e continuano a fare la storia dell’azienda. Dai contemporanei Ridente Angelica Grillo 2023 e Ridente Orlando Syrah 2022 fino al Sophia Nero D’avola 2023, presentati con successo in occasione dl Vinitaly 2024, grazie anche al processo di restailyng scelto per rinnovare la veste grafica.
In abbinamento alla proposta enoica di Principe di Corleone, previsti diversi corner gastronomici con alcune prelibatezze artigianali e accompagnamento musicale, a cura del duo Marco Panzica e Francesco Mondello, voce e piano acoustic.

 

É dedicata ai winelovers, la giornata di domenica 26 maggio: dal 2010, Baglio di Pianetto apre le porte della propria cantina accompagnando i visitatori alla scoperta dei vini d’altura della Contrada, dai vigneti al calice. La comunità di Baglio di Pianetto presenterà una Sicilia inedita, sulle alture palermitane: l’anfiteatro montuoso tra Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela è culla di un vino singolare, frutto dell’heritage e della lungimiranza dei fondatori di Baglio di Pianetto, Florence e Paolo Marzotto, e della visione contemporanea del nipote, Grégoire Desforges, oggi terza generazione alla guida della cantina.

Vivere una giornata immersi nella natura incontaminata di un luogo davvero speciale, nella Piana di Gela, in compagnia di un calice di vino, scoprire l’unicum di biodiversità, la Riserva Naturale Orientata del Lago Biviere, il più grande lago salato costiero della Sicilia dove nascono i vini di Casa Grazia della famiglia Brunetti, in  un’atmosfera di  allegra convivialità,  è  il fil rouge dell’ accoglienza di Casa Grazia che sabato 25 maggio debutta a  “Cantine Aperte”, l’evento cult del MTV.

Prima assoluta per  Casa Grazia che aprirà le porte   a partire dalle 11,00 fino alle 17,00 (prenotazione obbligatoria) per gli appassionati enoturisti che vorranno trascorrere una giornata all’insegna del buon vino, dell’ottimo cibo e di tanta musica.

Degustazioni, visite guidate in cantina, la famiglia Brunetti ed il suo team  condivideranno con i wine lover le emozioni di un lavoro appassionato che dì per dì si fa in vigna per vivere insieme un’esperienza multisensoriale in un angolo di Sicilia sconosciuto ai più, ma ricco di fascino.

<< Per noi- dice Maria Grazia Di Francesco Brunetti– aprire le porte di Casa Grazia, è come aprire le porte della nostra casa perchè la cantina è il fulcro della nostra famiglia, il cuore pulsante di un’attività che oggi è alla terza generazione con i nostri  figli Emilio, Miryam e mia nuora Martina. Vini in vigna il nostro credo  perchè siamo fermamente convinti che a noi spetta il compito di custodire questo territorio unico, fonte inesauribile di pace, di bellezza e di benessere. La nostra prima volta a Cantine Aperte- continua la signora Brunetti– segna una tappa importante nel nostro percorso di crescita, di confronto e di condivisione per quanti vorranno venire  a trovarci per vivere, anche solo per un giorno, le emozioni di questo luogo così speciale e  per conoscere, senza filtri, chi il vino lo produce>>.

Dalla visita in terrazza da cui ammirare il panorama mozzafiato sul Lago Biviere e dopo la sosta nell’ area imbottigliamento, si arriva al cuore dell’azienda, la barricaia per conoscere nel dettaglio i processi del vino in affinamento.

Accanto alla scoperta dei segreti dell’arte della viticultura di Casa Grazia, spazio agli abbinamenti cibo-vino per esaltare le tipicità del territorio con pizze calde cotte nel forno dell’azienda e salsiccia locale  alla brace con tanta buona musica dal vivo con djset.

 

Tra degustazioni, masterclass ed enogastronomia della tradizione, i valori che guidano l’azienda saranno al centro dell’experience: la Sicilia che si rinnova, spinta da passione, ricerca e conservazione ambientale, così come il nuovo progetto, che concentra i terreni vitati sulle alture palermitane. Da 700 a 900 metri sopra il livello del mare, le parcelle d’altura dell’azienda raccontano una regione inusuale, a traduzione di un terroir unico – sopra Palermo – che gode di una combinazione di microclimi e di un’alta alla viticoltura. I 106 ettari vitati di Baglio di Pianetto esprimono il mosaico naturale del terroir, la cui varietà permette una vinificazione calibrata sulle caratteristiche di singoli uvaggi e terreni e la preservazione dell’identità di ogni profilo aromatico. Nello specifico, i vigneti della cantina si fanno interpreti delle singole varietà con la linea In Purezza, così come della complessità del territorio con la top line Viafrancia.

Sostenibile, biologica e attenta alla comunità, la produzione di Baglio di Pianetto verrà raccontata attraverso il tour nella cantina a sviluppo verticale – pensata per raggiungere l’indipendenza energetica e ridurre l’impronta geologica.

Ad accompagnare il racconto, il rock’n’roll anni ‘50 dei Jaywalkers e il DJSET del pomeriggio, oltre al live cooking di street food tradizionale palermitano. Per i veri winelovers, due masterclass guidate dall’enologo Francesco Matesi: una dedicata a 4 annate di Viafrancia – dal passato al presente – e l’altra che mette a confronto il vino delle due alture siciliane – dall’Etna a Santa Cristina Gela, alla scoperta della nuova visione enologica della cantina.

L’appuntamento è nel cuore di Contrada Pianetto, per una giornata destinata agli amanti del bere bene, alla scoperta di un angolo nascosto della Sicilia e del suo vino.

 

INFO E PRENOTAZIONI

CASA VNICOLA FAZIO

L’ESPERIENZA DI CANTINE APERTE, IN PROGRAMMA DOMENICA 26 MAGGIO, È DISPONIBILE NEI SEGUENTI ORARI:

  • ORE 12
  • ORE 15
  • ORE 18

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Per scoprire il programma completo di Cantine Aperte, visita il sito https://www.casavinicolafazio.it/cantine-aperte-2024/

Per prenotare, contatta il 345 7808 780 (anche tramite whatsapp) o scrivi all’e-mail

info@faziowines.it

Pellegrino

Quando: Domenica 26 Maggio 2023, dalle 11 alle 20

Dove: Overture Pellegrino, Lungomare Battaglia delle Egadi, 10, Marsala (TP)

Firriato- Cavanera

Per info e prenotazioni:

https://visit.firriato.it/cantine-aperte/

Oppure contattare il: 349 1691568 – Cavanera Etnea Resort & Wine Experience.

Baglio di Pianetto

In degustazione

Viognier 2023 – Sicilia DOC, biologico

Grillo 2023 – Sicilia DOC, biologico

Insolia 2023 – Sicilia DOC, biologico

Syrah 2022 – Sicilia DOC, biologico

Nero D’Avola 2022 – Sicilia DOC, biologico

Murriali – Terre Siciliane IGT, biologico

 

Masterclass
UN NUOVO CORSO: UN CONFRONTO DEI NOSTRI VIAFRANCIA,

ALLA SCOPERTA DELL’EVOLUZIONE DEI BLEND

Viafrancia bianco 2021

Viafrancia bianco 2022

Viafrancia Rosso 2019

Viafrancia Rosso 2021

LE ALTURE SICILIANE A CONFRONTO: DALL’ETNA A PALERMO

Fermata 125 bianco 2022

Catarratto 2023

Fermata 125 rosso 2021

Frappato 2023

 

Menu Live

Salumi, Formaggi, Olive, Funghetti
Pane e Panelle
Panino con la Meusa
Panino con la Porchetta
Pane Cunzato
Ricotta Fresca di Piana degli Albanesi
Anguria fresca
Cannolo del Bar Biscari, premiato Miglior Cannolo Siciliano dal 2017 – in degustazione con Ra’is

 

Live Music

10:30 – 14:00 | Marco J & The Jaywalkers

14:30 – 17:30 | DJSET by Francesco Saporita

 

 

 

CANTINE FLORIO

Per info e prenotazioni:
UFFICIO HOSPITALITY | FLORIO
Tel: 0923 781305/317/306 oppure 0923 781111 | visitaflorio@cantineflorio.it

Oppure sul sito: www.cantineflorio.it

 

DONNAFUGATA

Donnafugata. Cantine aperte e le degustazioni sono in prevendita online, fino ad esaurimento posti: https://visit.donnafugata.it/it/cantine-aperte-2024.

FEUDO DISISA

Info e prenotazioni

https://forneriashop.it/shop/cantine-aperte-2024/

Info@vinidisisa.it

091 612 7109

 

Casa Grazia

Info e prenotazioni: 3497576514 o 3465747648 marketing@casagrazia.com. Pagina fb e Instagram



Proudly developed by Coffice s.r.l.