Verona chiama Sicilia con il Cerasuolo di Vittoria

Verona chiama Sicilia con il Cerasuolo di Vittoria
30 Marzo 2016 Francesco Pensovecchio

Verona chiama Sicilia con il Cerasuolo di Vittoria

 

di Gianna Bozzali
Piccolo ma forte, uno dei blend che maggiormente rappresenta l’isola e che sta ottenendo sempre più consensi all’estero, specialmente in Cina. L’unica Docg siciliana, il Cerasuolo di Vittoria, rappresentata dalle sue aziende, sarà presente al prossimo Vinitaly a Verona, la più importante manifestazione dedicata al mondo del vino e dei distillati giunta alla sua 50a edizione.  All’interno del Padiglione 2 e del Padiglione 8 sarà possibile fare un viaggio fra le principali cantine del territorio produttrici del Cerasuolo di Vittoria: Gulfi, Avide, Maggio Vini, Santa Tresa, Terre di Giurfo, Valle dell’Acate, Antica Tenuta del Nanfro, Feudi del Pisciotto, Judeka, Nicosia, Planeta, Occhipinti, Gurrieri, Manenti e Cos.

I nostri vini non potevano mancare in questa prestigiosa vetrina – spiega Massimo Maggio, Presidente del Consorzio di Tutela – il nostro impegno nella promozione di questo prodotto sta dando ottimi risultati tant’è che oggi possiamo dire che il Cerasuolo si sta presentando davvero bene sui mercati internazionali e quindi la competizione con altri vini italiani sta diventando sempre più agguerrita. Carta vincente è la questione della tipicità: mentre gli altri propongono vini prodotti con vitigni internazionali la Sicilia invece offre una novità, un’eccellenza rappresentata dai nostri vitigni autoctoni, quelli che danno origine proprio al Cerasuolo. Vi è qui uno strettissimo legame tra vino e territorio ed è questo che insieme al continuo progresso qualitativo ottenuto attraverso una gestione delle vigne e delle cantine ispirata ai principi della sostenibilità economica, ambientale e sociale, fa la differenza”.

http://www.cerasuolovittoria.eu